Cooperativa Agricola Rosso di Nubia

Cooperativa Agricola Rosso di Nubia

Nel patè, nel cuscus di pesce, nel pesto alla trapanese, saltato in padella, sulla bruschetta con il pomodorino, conservato sott’olio, l’aglio rosso di Nubia è l’ingrediente cardine di alcune preparazioni tipiche Siciliane.

aglio rosso di nubia

Alle pendici del Monte Erice, in certe ore del giorno si possono cogliere, profumi e scenari incantevoli, proprio in questo luogo unico, costeggiato dal mare e dalle saline, l’aglio Rosso di Nubia viene coltivato secondo tecniche tradizionali ed essiccato in modo naturale.

L’aglio è un ingrediente molto usato in cucina e noto soprattutto per le sue proprietà: antiossidanti, antiparassitarie e purificanti.

Perché l’aglio rosso di Nubia è molto particolare?

Ha una buccia rossa, un sapore spiccato, un aroma intenso e forte, ma al tempo stesso molto delicato e digeribile. Grazie alla tipologia e alla posizione dei terreni di coltivazione, scuri e prevalentemente argillosi, contiene un’elevata percentuale di allicina, un principio attivo dagli effetti benefici e salutari.

Anche se coltivato da tempi antichi, solo grazie al riconoscimento di presidio slow Food, ottiene da poco sempre maggiori riconoscimenti ed estimatori.

L’aglio è un ingrediente molto usato in cucina e noto soprattutto per le sue proprietà: antiossidanti, antiparassitarie e purificanti.

Perché l’aglio rosso di Nubia è molto particolare?

Ha una buccia rossa, un sapore spiccato, un aroma intenso e forte, ma al tempo stesso molto delicato e digeribile. Grazie alla tipologia e alla posizione dei terreni di coltivazione, scuri e prevalentemente argillosi, contiene un’elevata percentuale di allicina, un principio attivo dagli effetti benefici e salutari.

Anche se coltivato da tempi antichi, solo grazie al riconoscimento di presidio slow Food, ottiene da poco sempre maggiori riconoscimenti ed estimatori.

L’aglio di Nubia è formato da 12 bulbi ricoperti da una pellicina rossa, chiamata tunica interna, mentre quella esterna rimane comunque di colore bianco.

La sua coltivazione viene associata ad altri ortaggi come le fave, i meloni o il grano in modo da ottenere i vantaggi di sinergia delle consociazione di vegetali. Ogni passaggio, semina, zappettatura, scerbatura e l’asportazione di infiorescenza viene tramandata ed eseguita a mano secondo il rispetto dell’ambiente e del prodotto per mantenerne inalterate le proprietà e il sapore.

La raccolta si effettua nelle ore fresche della giornata per evitare che il caldo possa spezzare le foglie secche, compromettendo poi l’operazione di intrecciamento.

Curiosità: secondo la tradizione, le trecce venivano composte da circa 100 teste di aglio, oggi a causa delle esigenze di mercato, sono più piccole.

Nel 2009 è stato brevettato un nuovo tipo di confezionamento privo di packaging, dall’aspetto molto gradevole: il “canestrino”, composto da pochi bulbi.

Perchè Iginio ha scelto La Cooperativa Agricola Rosso di Nubia:

Come disse lo scrittore Jim Harrison “senza l’aglio e il vino continuare per la nostra strada in questa vita può essere davvero dura”.

L’aglio non è sempre uguale, ci sono varietà particolari e ormai sapete quanto io ami scoprire e valorizzare prodotti di eccellenza del nostro territorio. Durante il mio viaggio a Nubia, grazie ad Alberto e Gianni ho scoperto gli antichi segreti di questo aglio, le sue particolarissime proprietà e l’antica tecnica di intreccio, che richiama le vecchie tradizioni Siciliane.

Il tutto è arricchito dalla certificazione del Presidio Slow food che ne preserva i metodi di coltivazione e la sua altissima qualità.

Perchè Iginio ha scelto La Cooperativa Agricola Rosso di Nubia:

Come disse lo scrittore Jim Harrison “senza l’aglio e il vino continuare per la nostra strada in questa vita può essere davvero dura”.

L’aglio non è sempre uguale, ci sono varietà particolari e ormai sapete quanto io ami scoprire e valorizzare prodotti di eccellenza del nostro territorio. Durante il mio viaggio a Nubia, grazie ad Alberto e Gianni ho scoperto gli antichi segreti di questo aglio, le sue particolarissime proprietà e l’antica tecnica di intreccio, che richiama le vecchie tradizioni Siciliane.

Il tutto è arricchito dalla certificazione del Presidio Slow food che ne preserva i metodi di coltivazione e la sua altissima qualità.

Prodotti

Zona di produzione

Galleria